scrivimi!

 

 

Incontri di

BENESSERE PSICOFISICO

 

 

Tecniche di consapevolezza psicosomatica per la salute del corpo e della mente.

Per migliorare stress, ansia e depressione, per gestire il burnout o il cosiddetto Stress da Lavoro Correlato (SLC).

 

Gli incontri sono parte del Progetto “BENESSERE GLOBALE”,
promosso dall’Istituto di Psicosomatica PNEI dell’Associazione Villaggio Globale di Bagni di Lucca, accettato e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, e saranno seguiti da monitoraggio nazionale, con “questionario di gradimento” (anonimo) formulato con scala Likert, circa l’efficacia delle tecniche proposte.*

 

Il Progetto prevede facilitazioni per chi ha gravi problemi economici, poiché contempla come obiettivo primario la divulgazione delle tecniche proposte.

 

guarda il VIDEO DI PRESENTAZIONE del Progetto

Parla Gaia, la terra...

Presentazione Progetto Benessere Globale

Le evidenze scientifiche


__________________________________


A chi si rivolge:


gli Incontri di Benessere Psicofisico si rivolgono a tutte le persone interessate a migliorare il proprio stato di salute, sia fisica che mentale, attraverso la consapevolezza. In particolare, a chi fatica a gestire il rapporto fra stress e rilassamento, a chi accusa problematiche legate all’ansia e ai disturbi correlati. A chi desidera avvicinarsi ad una “visione di significato” e di comprensione del messaggio che la malattia, o “il problema”, porta sempre con sé.


Cosa impari e cosa sperimenti:


negli Incontri di Benessere Psicofisico imparerai a prendere consapevolezza dei blocchi psicosomatici e a trasformarli, attingendo direttamente alle tue risorse positive.

Le tecniche insegnate sono molto semplici, efficaci e veloci nei loro effetti: puoi praticarle quotidianamente e ovunque, anche solo per pochi minuti.

Acquisirai, inoltre, le basi per l’analisi energetica del nostro corpo imparando a riconoscere la causa nascosta di alcuni disturbi e soprattutto a come risolvere o migliorare molti di essi.


Argomenti trattati e struttura del corso:


il corso si svolge in tre moduli “indipendenti”, di quattro ore ciascuno a cadenza più o meno mensile, nei quali verranno esposte e praticate le 6 principali tecniche per il benessere e gli esercizi di energetica correlati.


Tra un modulo e l’altro, ci sarà la possibilità di partecipare ai cosiddetti “Mercoledì di Meditazione”, occasioni di pratica, di ripasso e perfezionamento delle tecniche apprese, che avranno luogo nella stessa sede e a cadenza quindicinale.


Il programma dei tre incontri comprende una parte dinamica e una parte statica: la prima, di carattere propedeutico alla seconda, raccoglie un insieme di tecniche energetiche di movimento e volge a riscoprire il piacere che il corpo (ma anche la mente) prova quando l’impulso a muoversi non sorge più dalla testa che comanda, ma torna a collocarsi nel ventre, sede del baricentro energetico profondo. La seconda parte, statica, è fondata sull’addestramento all’ascolto, di sé e dell’altro: comprende le tecniche di consapevolezza e meditazione psicosomatica (Mindfullness), argomento principale del corso.


Faremo esperienza dei diversi luoghi corporei, imparando ad ascoltarli ed illustrando molti dei loro significati archetipici. Verrà dato spazio anche a pratiche di auto-trattamento per l’armonizzazione e la guarigione (do in, autoshiatsu), apprendendo a riconoscere i cosiddetti punti ad alta dignità energetica in modo di costruire un piccolo bagaglio di conoscenze di medicina dell’energia, utili alla consapevolezza ma anche alla vita e al benessere di tutti i giorni. Verranno infine offerti strumenti di orientamento alla comprensione dell’origine profonda o delle cause nascoste di molte problematiche, fisiche e non, attraverso le conoscenze della medicina energetica e olistica.


Perché partecipare:


- per ricaricarsi energeticamente e spiritualmente ottenendo salute e benessere;

- per rilassarsi, imparando ad “accogliere Dioniso” ovvero aprirsi alla possibilità di riconciliarsi con il “senso del piacere” che la vita ci offre;

- per vivere in maniera piena e accogliente il contatto con gli altri;

- per allargare l’orizzonte interiore con cui guardare alla vita;

- per riscoprire il sentimento della passione e della gioia, riallacciando il contatto con le emozioni;

- per creare uno spazio nostro dove essere noi stessi e amarci così come siamo;

- per sentirci finalmente a casa.


L'allentamento delle tensioni in eccesso, che appesantiscono inutilmente la nostra vita, rilassa il corpo e libera la mente permettendo l’inatteso recupero di tutte quelle energie paradossalmente impiegate per il mantenimento delle tensioni stesse. La mente si rilassa e il corpo si abbandona: l’energia torna a fluire e ci riconnette alla parte luminosa dell’esistenza.


__________________________________________________________________




*Monitorizzazione nazionale (solo entro il 20 aprile 2014):

Le persone che parteciperanno agli “Incontri di Benessere Psicofisico” saranno invitate, al termine degli incontri stessi, a compilare un questionario di gradimento (anonimo) formulato con scala Likert. Le copie del questionario saranno inviate all’Istituto di Psicosomatica PNEI dove i dati verranno analizzati statisticamente al fine di verificare l’impatto e l’efficacia individuale e sociale del progetto anche a livello Nazionale. Le esperienze locali degli “Incontri di Benessere” e i dati nazionali saranno presentati al 25° Convegno Nazionale di Psicosomatica PNEI che si terrà il 24-25 Maggio 2014 al Palazzo Ducale di Lucca.